Il disturbo affettivo stagionale

L’abbiamo attesa durante i lunghi e freddi mesi invernali; in alcuni momenti ci è forse parso che non sarebbe mai arrivata, eppure eccola qui: la primavera!

Il clima che diventa più mite, le giornate che si allungano, la natura che si risveglia ed esplode di colori, la promessa dell’imminente arrivo dell’estate. Tutto porterebbe a pensare che la primavera non possa che avere effetti benefici sulle nostre giornate e sul nostro umore, eppure non è del tutto così.

Escludendo i soggetti allergici che combattono la loro battaglia contro i pollini, la maggior parte di noi si trova a dover affrontare una sintomatologia piuttosto varia, che è direttamente associabile al cambio di stagione. Si tratta principalmente di sintomi depressivi e disturbi dell’umore, spesso identificati come “Disturbo affettivo stagionale” che, uniti a un malessere diffuso, si manifestano con:

  • disturbi del sonno: sonnolenza e una necessità di dormire maggiore rispetto alla norma, oppure, al contrario, insonnia;
  • confusione e deficit di attenzione, concentrazione e difficoltà a prendere decisioni;
  • spossatezza ed astenia;
  • emicrania;
  • apatia e diminuzione delle interazioni sociali;
  • diminuzione della libido;
  • diminuzione dell’appetito e perdita di peso o, per contro, attacchi di fame con conseguente aumento del peso;
  • ansietà;
  • sentimenti di irrequietezza o aggressività (soprattutto nei soggetti che mal tollerano il calore);
  • pensieri legati alla morte o al suicidio (nei casi più estremi di soggetti già predisposti o affetti da depressione).

In media, le donne sono più soggette rispetto agli uomini e gli anziani rispetto ai giovani, ma sicuramente i soggetti più a rischio sono coloro che normalmente soffrono di alterazioni del tono dell’umore, del ciclo sonno-veglia, di sintomi depressivi e ansiosi e chi ha uno stile di vita particolarmente disordinato, stressante e/o irregolare.

Per quanto riguarda i disturbi del sonno, a cui spesso si lega una serie di altri sintomi, possiamo associare la loro comparsa al periodo immediatamente successivo al cambio dell’ora, in quanto l’allungamento delle giornate tiene il nostro cervello in allerta più a lungo e, pertanto, rende più difficoltosa la fase dell’addormentamento, spesso portando a un peggioramento della qualità complessiva del sonno. In parallelo, la stessa melatonina (ormone che regola il nostro ciclo circadiano) viene sintetizzata dal nostro organismo al buio, pertanto, l’aumento delle ore di luce rispetto a quelle di buio va a intaccare le quantità disponibili di questo ormone.

Per provare a risolvere tale sintomatologia, sono auspicabili i seguenti accorgimenti:

  • anticipare l’ora in cui si va a dormire, e la sveglia del mattino di 15 minuti;
  • sfruttare il sole per fare il pieno di vitamina D, utilissima per il nostro umore;
  • consumare pasti leggeri alla sera, per facilitare digestione e riposo;
  • evitare il consumo di caffeina e teina, soprattutto nelle ore serali;
  • fare attività fisica preferibilmente al mattino o comunque non dopo cena.

In linea generale, un aiuto fondamentale nel risolvere la sintomatologia associata al cambio di stagione viene sicuramente dall’alimentazione e dall’integrazione alimentare.

È auspicabile prediligere il consumo di alimenti vegetali energizzanti, come quelli di stagione e di colore rosso, utili per tonificare il corpo, riattivare la circolazione e aumentare il flusso di ossigeno nel sangue. Altresì, la dieta primaverile ha il compito fondamentale di riattivare il metabolismo, per cui dev’essere ricca di probiotici e antiossidanti; sul versante minerale, di ferro, potassio, magnesio, selenio e fosforo, mentre sotto il profilo vitaminico risultano essenziali le vitamine del gruppo B (B1, B2, B9, B12), vitamina C e vitamina D.

Qualora non riusciate a integrare nella vostra alimentazione tutti i nutrienti più importanti, vi consigliamo di ricorrere agli integratori alimentari di sali minerali e/o vitamine. Per individuare l’integratore più adatto alle vostre esigenze, potete contattarci ai seguenti recapiti: 0884 582857, oppure tramite messaggio di posta Facebook/Instagram/Linkedin o elettronica a staff@farmaciascianname.com; altrimenti vi aspettiamo direttamente in farmacia.

Per chi ci segue da lontano e vuole acquistare il proprio integratore preferito, basta cliccare sul pulsante in basso.

Scegli il tuo integratore preferito!

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.